Navigazione veloce

USR Lombardia - via Pola, 11 - 20124 - Milano - Tel. 02 574 627 1 - PEC drlo@postacert.istruzione.it - CF 97254200153

CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE A.S. 2013 – 2014

Direzione Generale
Via Pola, 11 – 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. MIURAOODRLO R.U. 1469 del 02 settembre 2014

  • Contributi alle scuole paritarie 2013/14 -  Nuovi parametri di riparto provvisori (doc, 795 Kb)

YC/PA/af
Ufficio II – Risorse finanziarie
Tel. 02 574 627 243
Email uff2-lombardia@istruzione.it

Commenti

Scuola in ospedale in Lombardia – Caratteristiche del servizio e modalità di accesso

logo-pdf

Direzione Generale
Ufficio IV – Rete scolastica e politiche per gli studenti
Via Ripamonti, 85 – 20141 -  Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15328
Milano, 2 settembre 2014

Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
della Lombardia

Ai dirigenti scolastici delle scuole ed istituti di ogni ordine e grado della Lombardia

Al dirigente scolastico Liceo Maffeo Vegio di Lodi
Scuola Polo

Oggetto: Scuola in ospedale in Lombardia – caratteristiche del servizio e modalità di accesso

La Scuola in Ospedale, che si configura come un’offerta formativa peculiare per una fascia di alunni in difficoltà, si propone di tutelare e garantire al tempo stesso il diritto alla salute e quello all’istruzione.

Nata da un’esperienza episodica e sulla base della disponibilità e volontà di singoli operatori e istituzioni, nel tempo è divenuta una struttura con una sua precisa identità, facilmente riconoscibile e realmente integrata, e ha sviluppato modelli di intervento di eccellenza, riconosciuti e apprezzati nella comunità scolastica e sanitaria.

Oggi, anche in Lombardia, è diffusa in tutti gli ordini e gradi di scuola e nei principali ospedali e reparti pediatrici.

Tale intervento si colloca nella cornice più ampia di azioni mirate favorire il successo scolastico e formativo di ciascun alunno, a prevenire e contrastare la dispersione, nonché a facilitare il reinserimento nel contesto scolastico di appartenenza; esso è volto ad assicurare agli alunni ricoverati pari opportunità, mettendoli in condizione, per quanto possibile, di proseguire lo sviluppo di capacità e competenze del proprio percorso scolastico e formativo.

Si riporta di seguito un elenco delle principali sedi di sezione ospedaliera e degli istituti che in essa operano.

 

BERGAMO

Ospedale Riuniti Bergamo

IC Nullo-Savoia Bergamo

IIS Mamoli Bergamo

Ospedale Treviglio

IC Treviglio, Viale del partigiano

Policlinico Ponte San Pietro

IC Ponte San Pietro

Ospedale Bolognini Seriate

IC A. Moro Seriate

BRESCIA

Spedali Riuniti di Brescia

IC Centro 3 Brescia

IIS Castelli-Moretto Brescia

Ospedale Valcamonica Esine

IC Esine

COMO

Ospedale S. Anna Como

IC Como Rebbio

Ospedale S. Antonio Cantù

 IC Cantù 2

LECCO

Ospedale Mandic Merate

IC Merate

Nuova Famiglia Bosisio Parini

IC Bosisio Parini

Ospedale Manzoni Lecco

IC Lecco 3

LODI

Ospedale Lodi

 IIS Maffeo Vegio Lodi

MANTOVA

Ospedale Carlo Poma Mantova

IC Mantova 2

Ospedale di Asola

IC Asola

MONZA-BRIANZA

Ospedale San Gerardo Monza

 IC D’Acquisto Monza -

IIS Mosè Bianchi – Monza

MILANO

Ospedale San Paolo

IC Ilaria Alpi Milano

IIS Allende Milano

Ist. Ortopedico Pini Milano

IC Cuoco Sassi Milano

Ospedale San Carlo Milano

IC Manara Milano

Azienda ospedaliera Fatebenefratelli

IC Cavalieri Milano

Ospedale Maggiore Policlinico

IC Cavalieri Milano

Clinica Neuropsichiatria “Besta”

IC Sorelle Agazzi Milano

Ospedale Niguarda Milano

IC Pertini Milano

Ist. Nazionale Tumori

IC Scarpa Milano

LS Donatelli Pascal Milano

Istituto Neurologico “C. Besta”

IC Leonardo da Vinci

Ospedale Bassini Cinisello Balsamo

IC Balilla Paganelli Cinisello Balsamo

Ospedale Garbagnate Milanese

LS Ettore Majorana Rho

Ospedale Vizzolo Predabissi

IC della Margherita Vizzolo Predabissi

PAVIA

Ospedale San Matteo Pavia

IC via Angelini Pavia

IIS Volta Pavia

Ospedale Voghera

IC L. da Vinci Voghera

VARESE

Ospedale Tradate

IC Galilei Tradate

Ospedale Parini Varese

IC Anna Frank Varese

Ospedale Busto Arsizio

IC Crespi Busto Arsizio

Modalità di accesso al servizio

Modalità di accesso e organizzazione del servizio

Gli studenti e le studentesse, nella fascia d’età 3-19 anni, ricoverati presso le strutture sanitarie in cui è operante una sezione di scuola in ospedale, possono accedere liberamente al servizio. In genere è compito dei docenti presenti in ospedale prendere contatto con i minori ricoverati e i loro genitori e verificare la loro disponibilità. In caso di adesione, ogni alunno verrà preso in carico dalla sezione scolastica ospedaliera e inizierà l’attività scolastica nei tempi e nei modi concordati con il personale sanitario.

Contestualmente, sarà cura dei docenti ospedalieri, nei casi di degenze temporalmente significative, informare la scuola di provenienza dell’alunno di averlo iscritto alle attività della sezione ospedaliera e richiedere la documentazione relativa al piano delle attività formative previste per la classe di appartenenza.

Al termine dell’intervento, che avviene con le dimissioni dall’ospedale e il ritorno alla scuola di riferimento, il team della sezione ospedaliera provvederà ad inviare alla scuola di provenienza formale documentazione sul percorso scolastico svolto.

Nel caso di studenti delle scuole secondarie di secondo grado, data la molteplicità dei percorsi formativi, si prevede che le sezioni ospedaliere attivino, a seconda delle necessità, le specifiche attività didattiche contattando i docenti di diverse aree disciplinari disponibili ad effettuare tale tipo di attività, nelle scuole più vicine agli stessi ospedali. A tale scopo si sollecita la costituzione di reti di scuole di secondo grado funzionali alla gestione delle attività in ospedale in caso di necessità.

Qualora infine lo studente o la studentessa siano ricoverati per un lungo periodo in una struttura presso cui non è presente una sezione di scuola ospedaliera, è possibile concordare con il referente regionale e la scuola polo l’attivazione di un percorso didattico, nell’ambito delle attività di istruzione domiciliare.

 

Valutazione delle attività svolte

Purché documentati e certificati dalla sezione scolastica ospedaliera, tutti i periodi di attività svolti presso la sezione ospedaliera concorrono alla validità dell’anno scolastico (Decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009 n. 122). Ne consegue che le valutazioni dei docenti delle sezioni ospedaliere, debitamente motivate e trasmesse alle scuola di appartenenza, devono essere considerate all’interno della valutazione globale dello studente.

Come previsto dall’art. 11, cui si rimanda, “Per gli alunni che frequentano per periodi temporalmente rilevanti corsi di istruzione funzionanti in ospedali o in luoghi di cura, i docenti che impartiscono i relativi insegnamenti trasmettono alla scuola di appartenenza elementi di conoscenza in ordine al percorso formativo individualizzato attuato dai predetti alunni, ai fini della valutazione periodica e finale.

Nel caso in cui la frequenza dei corsi abbia una durata prevalente rispetto a quella nella classe di appartenenza, i docenti che hanno impartito gli insegnamenti nei corsi stessi effettuano lo scrutinio previa intesa con la scuola di riferimento, la quale fornisce gli elementi di valutazione eventualmente elaborati dai docenti della classe; analogamente si procede quando l’alunno, ricoverato nel periodo di svolgimento degli esami conclusivi, deve sostenere in ospedale tutte le prove o alcune di esse.”

Compiti della scuola di appartenenza

Si ricorda alle scuole degli alunni iscritti e ricoverati che spetta ai loro consigli di classe il compito di prevedere un adeguamento delle attività formative alle effettive esigenze degli stessi, mettendo in campo tutte le possibilità previste dalla normativa in termini di flessibilità e personalizzazione dei percorsi.

È opportuno che il consiglio di classe designi un docente di riferimento per seguire gli studenti durante i periodi di degenza (che talvolta possono essere anche di lunga durata) e aggiornarli sulle attività della scuola.

Nella maggior parte dei casi è anche possibile attivare videoconferenze tra scuola e ospedale, in particolare con la classe di appartenenza, previo contatto con il personale sanitario e i docenti della sezione ospedaliera. A tal fine si ricorda che le sezioni ospedaliere sono state dotate di strumentazioni informatiche adeguate a supportare tali azioni e che le scuole che ne abbiano necessità possono chiedere alla scuola polo le attrezzature necessarie.

Particolare cura dovrà essere riservata al rientro degli studenti a scuola, allo scopo di rendere il più agevole possibile il loro reinserimento. Sarà cura dei dirigenti scolastici assicurarsi che siano garantite tutte le opportunità e sia messa in atto la flessibilità necessaria.

A tale proposito si segnala che spesso vi è la disponibilità del personale sanitario, di associazioni di volontariato (si vedano ad esempio le attività della Fondazione Magica Cleme) e degli stessi docenti delle sezioni ospedaliere ad intervenire nelle classi e con le famiglie per incontrare alunni e genitori e discutere di tutti gli aspetti connessi con la malattia vissuta dagli alunni ricoverati.

Per una maggiore documentazione sull’esperienza della scuola in ospedale in Lombardia si rimanda al volume “La lavagna sul comodino” (che può essere richiesto all’USR – Ufficio IV o alla scuola Polo Liceo Maffeo Vegio di Lodi) e agli esiti del seminario del 27 aprile 2012 in cui è stato proiettato il filmato “La lavagna sul comodino che documenta l’esperienza della Scuola in Ospedale in Lombardia. Il filmato, di grande sensibilità e impatto, può essere visto all’indirizzo: 

http://youtu.be/BIMSAMwPXd0 

Le presentazioni dei diversi esperti intervenuti al seminario sono reperibili sul sito: http://www.cremit.it/portale/adDetail.asp?cat_id=80&cat_parent=&cat_group=2&ad_id=443

Risorse didattiche e materiali formativi per i docenti

Sul sito http://www.hshlombardia.it sono disponibili specifiche risorse didattiche per i docenti, elaborate all’interno di percorsi di formazione attivati negli scorsi anni scolastico e rivolti ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole in ospedale.

In particolare sono disponibili risorse relative all’uso delle tecnologie e alle metodologie didattiche inclusive da privilegiare in questo tipo di interventi.

Per accedere ai materiali occorre ricevere la password compilando il modulo on line all’indirizzo www.hshlombardia.it/richiesta.php

Tali risorse costituiscono un patrimonio fondamentale per rendere più significativo e proficuo il lavoro personalizzato; si invitano, pertanto, i docenti ad implementare attraverso il loro lavoro le risorse digitali che costituiscono la repository.

Tutte le risorse prodotte dovranno essere inviate alla Scuola polo che provvede alla gestione del sito regionale http://www.hshlombardia.it cui si rimanda per tutti gli aggiornamenti.

Per ogni ulteriore informazione si rimanda al portale nazionale sulla scuola in ospedale http://pso.istruzione.it/ e alla sezione specifica sulla Scuola in Ospedale della Lombardia nel sito: http://www.istruzione.lombardia.gov.it/organigramma/uffici/ufficio-4/scuola-in-ospedale/

Nel sottolineare l’importanza e la necessità di garantire agli alunni colpiti da malattia le migliori opportunità e tutte le attenzioni sul piano didattico e relazionale, si confida nella consueta collaborazione.

Il dirigente Uff. IV
Marina Attimonelli
Firma autografa ai sensi del D Lgsl 39/93 – art.3 comma 2

MA/

Referente regionale Scuola in Ospedale e Istruzione domiciliare
Bruna Baggio
bruna.baggio@istruzione.it

Scuola Polo Regione Lombardia
Liceo Statale MAFFEO VEGIO
DS Laura Fiorini
via G. Carducci, n. 1/3 – 26900 Lodi (LO) – tel 0371.420361-fax 0371.421745
email lopm010008@istruzione.it – PEC lopm010008@pec.istruzione.it
Codice Fiscale 92520860153 – Codice Meccanografico LOPM010008

 

Commenti

Servizio di Istruzione Domiciliare (ID) per gli insegnamenti di ogni ordine e grado – Indicazioni operative per l’anno scolastico 2014/15

logo-pdf

Direzione Generale
Ufficio IV – Rete scolastica e politiche per gli studenti
Via Pola 11, 20124  Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15329
Milano, 2 settembre 2014

Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali della Lombardia

Ai dirigenti scolastici delle scuole ed istituti di ogni ordine e grado della Lombardia

Al dirigente scolastico LS Maffeo Vegio
di Lodi –  Scuola Polo regione Lombardia

Oggetto: Servizio di Istruzione Domiciliare (ID) per gli insegnamenti di ogni ordine e grado – Indicazioni operative per l’anno scolastico 2014/15

L’istruzione domiciliare si propone di garantire il diritto all’apprendimento, nonché di prevenire le difficoltà degli studenti e delle studentesse colpiti da gravi patologie o impediti a frequentare la scuola per un periodo di almeno trenta giorni, anche se non continuativi, durante l’anno scolastico.

In tali specifiche situazioni, l’istituzione scolastica di appartenenza dell’alunno, previo consenso dei genitori e su loro specifica richiesta, può attivare un progetto di Istruzione domiciliare secondo la procedura e i documenti che di seguito saranno precisati. Tale progetto prevede, di norma, un intervento a domicilio del minore dei docenti dell’istituzione scolastica di appartenenza, per un monte ore massimo di 20 ore al mese.

Oltre all’azione in presenza – necessariamente limitata nel tempo – è possibile prevedere attività didattiche che utilizzino differenti tecnologie (sincrone e asincrone), allo scopo di consentire agli studenti (in particolare ai più grandi) un contatto più continuo e collaborativo con il proprio gruppo-classe.

Si ricorda che, purché documentati e certificati, tutti i periodi di attività svolti in Istruzione domiciliare concorrono alla validità dell’anno scolastico (D.P.R 22 giugno 2009 n. 122). 

Finanziamenti

Il servizio di istruzione domiciliare utilizza specifici finanziamenti ministeriali che devono ancora essere definiti per il corrente anno scolastico.

In considerazione del numero sempre crescente di richieste negli ultimi anni (nel solo anno scolastico 2013-14 sono pervenute più di 150 richieste di finanziamento), dato che esse si definiscono durante tutto il corso dell’anno e che non è possibile quantificarne l’entità poiché sono legate alla specificità della patologia dell’alunno, si ritiene necessario che ogni Istituzione scolastica inserisca ad inizio anno nel POF l’area di progetto per l’istruzione domiciliare, accompagnandola con le specifiche delibere degli organi collegiali competenti e che preveda nella propria contrattazione un accantonamento di fondi per cofinanziare l’eventuale attivazione di un progetto di Istruzione domiciliare, attraverso risorse proprie o di altri enti.

Sarà, infatti, richiesto ad ogni istituzione un cofinanziamento pari in genere al 50% della somma del progetto, dato chela misura esatta del contributo del MIUR potrà essere definita solo a consuntivo dal Gruppo tecnico regionale, istituito presso l’USR e di cui fanno parte, oltre al referente regionale e al Dirigente della Scuola polo, rappresentanti delle scuole operanti in ospedale, delle DG Salute, Istruzione e Famiglia di Regione Lombardia e dell’ANCI.

Richiesta di attivazione e definizione del progetto di ID

L’attivazione del servizio di istruzione domiciliare può avvenire, successivamente ad un ricovero

ospedaliero, solo in presenza di alcune gravi patologie, quali ad esempio quelle onco-ematologiche, quelle traumatiche o croniche invalidanti, o tutte quelle patologie che richiedono terapie prolungate, oltre il periodo di ospedalizzazione, tali da impedire una normale vita di relazione. La patologia ed il periodo di impedimento alla frequenza scolastica devono essere oggetto di idonea e dettagliata certificazione sanitaria, rilasciata dalla struttura ospedaliera in cui l’alunno è stato ricoverato.

In tali situazioni, a seguito della richiesta dei genitori, il Dirigente dell’istituzione scolastica di appartenenza può richiedere all’USR, per il tramite del Dirigente della scuola Polo, l’attivazione di un progetto di Istruzione domiciliare, secondo la procedura specificata in maniera dettagliata nel sito: http://www.hshlombardia.it

Si sottolinea che la durata del progetto di istruzione domiciliare deve corrispondere al periodo temporale indicato nel certificato rilasciato dall’ospedale escluso il periodo di degenza ospedaliera (che deve essere indicato in modo specifico come richiesto dal modello AP) e che solo gli interventi esplicitamente autorizzati potranno essere successivamente retribuiti.

I modelli, scaricabili al link: http://www.hshlombardia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=21&Itemid=111, da compilare per l’attivazione di un Progetto di ID che, si ribadisce, deve figurare nel Piano dell’Offerta Formativa, sono i seguenti:

  • Modello S Certificazione sanitaria ospedaliera o dello specialista di struttura pubblica, che attesti la prevedibile assenza dalle lezioni per periodi superiori ai 30 giorni anche senza soluzione di continuità;
  • Modello G Dichiarazione di disponibilità della famiglia dell’alunno a ricevere l’Istruzione domiciliare.

Solo questi 2 modelli devono essere inviati in originale alla scuola Polo o scansiti e inviati all’indirizzo mail hshlombardia@gmail.com.

La Scuola Polo, d’intesa con l’USR Lombardia, invierà ad ogni scuola che avrà presentato un progetto di ID una comunicazione scritta a riscontro, con indicazione anche dell’eventuale documentazione da fornire a perfezionamento della domanda.

Non saranno accettati progetti con documenti incompleti o difformi da quanto richiesto.

 

Avvio e realizzazione del progetto

Contestualmente alla richiesta di attivazione del progetto di ID, il Consiglio di Classe pianificherà un percorso personalizzato, con l’individuazione delle competenze da sviluppare, delle discipline coinvolte e dei docenti che realizzeranno il percorso didattico. Dovrà anche essere previsto un piano finanziario dettagliato e coerente con il percorso, che dovrà essere deliberato e approvato dagli organi collegiali competenti. Si ritiene preferibile che sia individuato un referente di progetto con il compito di coordinare e monitorare le diverse azioni.

Nel caso di progetti attivati a seguito di ricoveri in ospedali in cui è presente la sezione di scuola ospedaliera, il referente di progetto prenderà contatti con i docenti in servizio presso l’ospedale per sincronizzare il percorso formativo e per ricevere tutti gli elementi di valutazione delle attività già svolte in ospedale, secondo anche quanto precisato dal Regolamento sulla valutazione D.P.R. n. 122 del 22.6.2009.

Nella gestione delle diverse fasi del progetto, il Dirigente scolastico o il referente avrà cura di seguire la procedura indicata nel sito http://www.hshlombardia.it  e di compilare la modulistica inserendo a computer i dati nei campi predisposti. Una volta compilati e salvati, i moduli dovranno essere inviati esclusivamente via mail a hshlombardia@gmail.com

 

Rendicontazione del progetto

Al termine del progetto, la scuola che ha effettuato l’intervento trasmetterà immediatamente per via telematica alla Scuola Polo la necessaria rendicontazione utilizzando i modelli presenti sul sito http://www.hshlombardia.it

La Scuola Polo – previa verifica di regolarità – provvederà all’assegnazione della quota lorda spettante, in base alle risorse effettivamente disponibili e ai criteri di ripartizione predefiniti dal Gruppo tecnico, all’Istituzione Scolastica che ha presentato il progetto, la quale liquiderà poi le competenze ad ogni singolo docente.

Tali competenze saranno liquidate sulla base della tariffa oraria prevista dai contratti vigenti; in particolare per le scuole paritarie sarà cura del Dirigente scolastico o del Gestore dichiarare l’entità di tale quota oraria.

I risultati della valutazione dell’alunno e le eventuali operazioni di scrutinio/esame saranno oggetto di specifico monitoraggio da parte del gruppo tecnico regionale. Sarà cura del Dirigente scolastico comunicare tutti i dati relativi agli esiti scolastici (compresi esami e valutazioni finali) utilizzando il modello V.

 

Precisazioni

La scuole potranno retribuire con le risorse finanziarie specifiche, ove effettivamente assegnate dal MIUR, soltanto le ore di docenza svolte per il servizio di Istruzione Domiciliare, secondo il progetto autorizzato dall’USR per il tramite della scuola polo. Non potranno esser retribuite attività di sostegno, destinate a studenti in situazione di disabilità, né attività di “non insegnamento”, né potranno essere riconosciute spese di missione o pagate eventuali attività di segreteria.

Ovviamente tali compensi – qualora ammissibili e ritenuti necessari – potranno essere liquidati dalle singole scuole attingendo a proprie risorse.

Si ricorda che costituisce un impegno delle scuole nei confronti dei propri alunni iscritti (diritto all’istruzione) provvedere alla progettazione degli interventi con i propri insegnanti o eventualmente con insegnanti delle scuole viciniori, previa definizione di intese tra i dirigenti scolastici delle scuole del territorio.

Risorse didattiche e materiali formativi per i docenti

Sul sito http://www.hshlombardia.it sono disponibili specifiche risorse didattiche per i docenti, elaborate all’interno di percorsi di formazione attivati negli scorsi anni scolastici e rivolti ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole in ospedale.

In particolare sono disponibili risorse relative all’uso delle tecnologie e alle metodologie didattiche inclusive da privilegiare in questo tipo di interventi.

Per accedere ai materiali occorre ricevere la password compilando il modulo on line all’indirizzo www.hshlombardia.it/richiesta.php

Tali risorse costituiscono un patrimonio fondamentale per rendere più significativo e proficuo il lavoro personalizzato; si invitano, pertanto, i docenti ad implementare attraverso il loro lavoro le risorse digitali che costituiscono la repository.

Tutte le risorse prodotte dovranno essere inviate alla Scuola polo che provvede alla gestione del sito regionale http://www.hshlombardia.it cui si rimanda per tutti gli aggiornamenti.

 

Strumentazioni informatiche e collegamenti Internet

Anche per l’istruzione domiciliare è prevista, previa verifica della disponibilità di collegamento presso l’abitazione dello studente, l’attivazione del servizio di videoconferenza con la scuola di appartenenza.

Tale richiesta, da inserire nel progetto di istruzione domiciliare, dovrà essere inviata dalla scuola di appartenenza dell’alunno alla Scuola Polo – Liceo Maffeo Vegio di Lodi – previa istanza del genitore interessato. Contestualmente è possibile chiedere l’assegnazione di un PC portatile per l’alunno che ne sia sprovvisto.

Il PC dovrà essere restituito al termine del periodo di istruzione domiciliare. Le operazioni di ritiro e consegna del PC sono a carico dei genitori dell’alunno e avverranno presso la Scuola Polo di Lodi.

Eventuali ulteriori chiarimenti potranno essere richiesti alla Scuola Polo Liceo Maffeo Vegio di Lodi – indirizzo e-mail hshlombardia@gmail.com – Dirigente Scolastico Laura Fiorini.

Nel sottolineare l’importanza dell’istruzione domiciliare come opportunità per gli alunni colpiti da malattia, ad avere una continuità scolastica e relazionale, si confida nella consueta collaborazione.

Il dirigente Uff. IV
Marina Attimonelli
Firma autografa ai sensi del D Lgsl 39/93 – art.3 comma 2

MA/

Referente regionale Scuola in Ospedale e Istruzione domiciliare
Bruna Baggio  bruna.baggio@istruzione.it

Scuola Polo Regione Lombardia
Liceo Statale MAFFEO VEGIO
DS Laura Fiorini
via G. Carducci, n. 1/3 – 26900 Lodi (LO) – tel 0371.420361-fax 0371.421745
email lopm010008@istruzione.it – PEC lopm010008@pec.istruzione.it
Codice Fiscale 92520860153 – Codice Meccanografico LOPM010008

Commenti

Disponibilità reggenza dell’istituzione scolastica Istituto Comprensivo di Valmadrera

 Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15278  del 02 settembre 2014

Ai Dirigenti Scolastici della Lombardia
p.c.  
Ai  Dirigenti degli Ambiti Territoriali della Lombardia
Alle OO.SS. dei Dirigenti Scolastici della Lombardia

 

Oggetto: A.S. 2014/15Disponibilità reggenza dell’istituzione scolastica Istituto Comprensivo  di Valmadrera  (LC).

Si comunica che è disponibile, per incarico di reggenza, l’istituzione scolastica sottoelencata.

Valmadrera (LC)  –  ISTITUTO COMPRENSIVO DI VALMADRERA  fino al 31/08/2015
Via Fra Cristoforo,6 –23868 VALMADRERA (LC), Codice Meccanografico:LCIC81200G.

Il Direttore Generale, in caso di non disponibilità da parte dei Dirigenti Scolastici, ai sensi dell’ art. 19 del CCNL Area V dell’11 aprile 2006, conferirà d’ufficio l’incarico di Reggenza.

Le disponibilità devono pervenire entro il 04/09/2014 utilizzando l’allegato modello (e-mail: caterina.ficara@istruzione.it).

 Il dirigente
Morena Modenini

Allegati

  • Allegato 1 – domanda di reggenza (file .doc, 30 kB)

    MM/cf

    Per informazioni
    Caterina Ficara
    e-mail caterina.ficara@istruzione.it
    tel 02 57 46 27326 -  fax 02 57 46 27 246 

Commenti

Giornate Europee dell’educazione ambientale, il 24-25-26 settembre 2014 a Bergamo

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Direzione Generale
Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15314
Milano, 02 settembre 2014

Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
Ai dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado

Oggetto: Giornate Europee dell’educazione ambientale, il 24-25-26 settembre 2014 a Bergamo

Si comunica che il 24-25-26 settembre 2014 si svolgeranno a Bergamo le Giornate Europee dell’educazione ambientale (allegato 1),con l’obiettivo di mettere in rete e di stimolare le politiche di educazione ambientale nazionali ed europee.

Il ruolo delle scuole sarà determinante per contribuire alla costruzione di proposte relative all’Educazione Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile in Europa.

Le giornate europee prevedono gruppi di lavoro, uno dei quali sarà dedicato a “Scuola: il binomio tra processi educativi interni ed esterni alla scuola sull’educazione ambientale”.

Il tavolo regionale di educazione ambientale dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia, costituito dai referenti degli ambiti territoriali e dai referenti delle reti generaliste di scuole, si occuperà di coordinare la presenza delle istituzioni scolastiche interessate.

Per il programma completo delle giornate si rimanda al file allegato.

Vista la rilevanza dell’iniziativa si pregano le SS.LL. di volerne dare la massima diffusione.

Si ringrazia per la consueta collaborazione.

Il Vicedirettore
Luciana Volta

Allegati

LV/sc
Referente: Simona Chinelli
schinelli70@gmail.com

Commenti

Parco e Museo del Volo Volandia Malpensa – Open Day

La Fondazione Museo dell’Aeronautica presenta le attività e i laboratori didattici programmati per le scuole di ogni ordine e grado negli Open Day che si terranno: Sabato 11 ottobre 2014  ore 14,30; Sabato 18 ottobre 2014 ore 14,30; Domenica 26 ottobre 2014 ore 14,30 presso il Parco e Museo del Volo Volandia Malpensa. Informazioni su: www.volandia.it

Commenti

Comunicazione relativa ad approvazione corsi ex art 5 Direttiva 90/2003- anno scolastico 2014/15

Direzione Generale
Ufficio VI – Personale della scuola
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 15235
Milano, 01 settembre 2014

Ai dirigenti degli Uffici Scolastici
Territoriali della Lombardia

Ai dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado
statali e paritari della Lombardia

e, per loro tramite, a tutti i docenti interessati

Oggetto:  Comunicazione relativa ad approvazione corsi ex art 5 Direttiva 90/2003- anno scolastico 2014/15

Si informano le SS.LL. che la Commissione Tecnica per il riconoscimento dei corsi di formazione ex art. 5 Direttiva 90/2003 e nominata con atto del Direttore Generale USR Lombardia prot MIURAOODRLO R.U. 8408 del 7 maggio 2014 ha approvato per l’anno scolastico 2014/15 nr. 36 corsi presentati da n.14 Enti (nr. 1 già accreditato e si veda per ogni opportuna informazione il file in excel allegato)

Pertanto ove le SS.LL. fossero interessate alla frequenza degli stessi (si veda per gli aspetti normativi quanto previsto dall’art 64 e segg. CCNL 2006-2009) , potranno prendere visione di quanto contenuto nelle tabelle allegate e contattare per ulteriori informazioni l’ente che ha visto riconosciuti i propri corsi nel territorio della Lombardia al corrispondente indirizzo di posta elettronica.

Distinti saluti.

Il dirigente
Luca Volonté

Allegati

LV/

02 574 627 279

Commenti

Prese di servizio Dirigenti scolastici reggenti

 Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15207  del 01 settembre 2014

Ai dirigenti scolastici reggenti

Oggetto: Prese di servizio Dirigenti scolastici reggenti

Si comunica che le prese di servizio dei dirigenti scolastici di cui al Dispone prot. n.15181 del 29 agosto 2014, che assumono reggenza in data odierna, dovranno trasmettere la presa di servizio sia all’Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio VII, all’indirizzo email: uff7-lombardia@istruzione.it , sia al competente Ufficio della Ragioneria Territoriale dello Stato – Servizio Stipendi.

 Il dirigente
Morena Modenini

MM/mrdn

Segreteria Uff. VII – Dirigenti scolastici
tel 02 574 627 302 – Fax 02 574 627 246
e mail: uff7-lombardia@istruzione.it

Commenti

Elenco delle sedi conferite in ambito regionale per incarichi di presidenza, reggenze annuali, reggenze temporanee – anno scolastico 2014-2015

 Direzione Generale
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

 

LV/MM/mrdn

Ufficio VII – Dirigenti
Tel. 02 574 627 302

Commenti

Insediamento dirigenti scolastici neo immessi in ruolo – 2° contingente

 Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15185  del 29 agosto 2014

Ai dirigenti scolastici neo immessi in ruolo nella Regione Lombardia
Ai dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche interessate

Oggetto:  Insediamento dirigenti scolastici neo immessi in ruolo – 2° contingente

Facendo seguito al decreto n. 1299, del 27 agosto 2014, relativo all’oggetto, si ricorda che i Dirigenti scolastici neo-immessi in ruolo dovranno prendere servizio presso le istituzioni scolastiche assegnate il giorno 1 settembre 2014.
Si forniscono di seguito le seguenti informazioni:

Firma dei contratti
Nei prossimi giorni verrà pubblicata la relativa comunicazione con le modalità per la firma dei contratti.

Accreditamento al SIDI
Questo ufficio provvederà ad acquisire al SIDI i neo dirigenti assegnando la nuova qualifica, le nuove credenziali, generate automaticamente dal sistema, saranno inviate alla mail istituzionale personale (xxxxx.xxxxx@istrizione.it); si raccomanda pertanto di controllare e tenere libera la casella mail. Queste operazioni non hanno effetto immediato ma entro uno o due giorni, a seguito di una procedura automatica del MIUR. La procedura crea le utenze SIDI, con profilo “Amministratore”, per ciascuno dei neo Dirigenti scolastici, sulla scuola loro assegnata.
Una volta effettuato l’accesso al SIDI, il Dirigente dovrà, eventualmente coadiuvato dal DSGA della propria scuola, provvedere a profilarsi sulle singole funzioni di suo interesse.
Per eventuali problemi che si dovessero verificare è necessario rivolgersi all’UST di competenza.

Firma digitale
Per la firma digitale i nuovi DS devono fare richiesta attraverso POLIS e seguire la procedura descritta sul manuale SIDI per questa funzione.

Documenti di rito
I neo dirigenti sono tenuti a fornire la seguente documentazione di rito:

  • dichiarazione firmata e protocollata (su carta intestata della scuola) di assunzione di servizio.
  • dichiarazione di insussistenza di cause di incompatibilità (allegato)
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione di assenza condanne (allegato)
  • copia del documento d’identità
  • curriculum vitae aggiornato

La documentazione indicata dovrà essere caricata sulla piattaforma dedicata ai Dirigenti scolastici, all’indirizzo: http://dirigenti.lombardia.requs.it/ (attivo per i NeoDS dal 1 settembre) entro 30 giorni dall’assunzione.
La dichiarazione di presa di servizio va anche depositata agli atti della scuola e inviata il più presto possibile alla Ragioneria Territoriale dello Stato competente.

Indicazioni per l’ingresso alla piattaforma
per il primo ingresso è necessario inserire sia nel login che nella password il codice fiscale; (per la password utilizzare esclusivamente le lettere maiuscole);
effettuato l’ingresso si consiglia di modificare la password (possono essere tutti i tipi di carattere compresi quelli speciali);
i documenti possono essere caricati in piattaforma anche in momenti diversi; nel nominare i file si chiede di non usare parole accentate e altri caratteri speciali (es. il file con la dichiarazione di incompatibilità nel caso può essere nominato “dichiarazione incompatibilita”);
in caso di difficoltà o errori ripetuti si prega di non insistere e riprovare in un momento successivo oppure contattare l’ufficio.
Nella mattinata di lunedì sarà inviata alla mail di ogni NeoDS una guida esplicativa sul funzionamento dell’applicativo web.

Mancate assunzioni in servizio
Le Istituzioni Scolastiche comunicheranno direttamente a questo ufficio le eventuali mancate assunzioni in servizio.

Il dirigente
Morena Modenini   

Allegati

MM/dp
Delio Pistolesi
Tel. 02 574 627 258
Email: delio.pistolesi@istruzione.it

Commenti

Ulteriori sedi disponibili per reggenza a.s. 2014-2015

 Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 15091 del 29 agosto 2014

Ai dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado della Lombardia
e, p.c.  Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
e, p.c. alle OO.SS. Area V della dirigenza scolastica

Oggetto:  Ulteriori sedi disponibili per reggenza a.s. 2014-2015

Si comunica che alla data odierna risultano disponibili, da assegnare con incarico di reggenza, le sottoelencate sedi:  

MI CASSINA DE’ PECCHI ISTITUTO COMPRENSIVO MIIC8BH007 CASSINA DE’ PECCHI Piazza Unita’ D’Italia
MI ROZZANO ISTITUTO COMPRENSIVO MIIC8FC00E VIA DEI GAROFANI Via Dei Garofani

Nell’immediatezza delle operazioni di inizio anno scolastico, tali sedi saranno assegnate d’ufficio.

Il dirigente
Morena Modenini

MM/mrdn
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Email uff7-lombardia@istruzione.it
tel. 02 574 627 294

Commenti

Utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato e nomine a tempo determinato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia – Ulteriori operazioni

Direzione Generale
Ufficio VI – Personale della scuola
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 15182
Milano, 29 agosto 2014

Ai dirigenti degli Uffici Scolastici
Territoriali  della Lombardia

Ai dirigenti scolastici  degli istituti di ogni ordine e grado
statali e paritari  della Lombardia

 e, per loro tramite,  a tutti i docenti interessati   

Oggetto:  Utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato e nomine a tempo determinato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia – Ulteriori operazioni

Come è noto, l’art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente per l’a.s. 2014/15 detta indicazioni in merito alle operazioni di utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato e nomine a tempo determinato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia; il c. 13, in particolare, disciplina il relativo ordine delle operazioni.
Con nota del 28 agosto 2014, prot. DRLO 14953, sono stati resi noti i nominativi dei docenti a tempo indeterminato individuati da questo Ufficio quali destinatari di provvedimento di utilizzazione annuale, in quanto in possesso di tutti i requisiti necessari per l’insegnamento delle discipline musicali nei licei musicali (punti 3 e 4 del citato c. 13, art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI); per quanto riguarda le disponibilità residue, si forniscono le seguenti indicazioni.

1) DOCENTI TITOLARI SULLA CLASSE DI CONCORSO 77/A (punti 5 e 7, c. 13, art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI)
Per quanto riguarda i docenti titolari sulla classe di concorso 77/A privi del requisito dei 180 giorni di servizio su strumento nei corsi sperimentali musicali di istruzione secondaria di secondo grado o nei corsi ordinamentali di liceo musicale, ma con almeno 3 anni di servizio sulla classe di concorso 77/A, il punto 5, c. 13, art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI, prevede l’utilizzazione sulle discipline di Esecuzione e interpretazione e Laboratorio di musica d’insieme nella provincia di titolarità, in numero pari all’esubero presente in provincia per le classi 31/A, 32/A e 77/A. A tali fini, questo Ufficio sta effettuando le valutazioni necessarie per quantificare la consistenza dell’esubero; all’esito di tali operazioni si forniranno ulteriori indicazioni. Per le province prive di esubero (punto 7, c. 13, art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI), bisognerà attendere la conclusione degli accantonamenti di cui al paragrafo che segue.

2) DOCENTI A TEMPO DETERMINATO (punto 6, c. 13, art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI)
Ai sensi della nota del Dipartimento per il sistema educativo di Istruzione e Formazione del 27 agosto 2014, prot. 8481, i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie di istituto per le classi di concorso 31/A, 32/A e 77/A, in possesso dei requisiti previsti per l’insegnamento nei licei musicali, e che abbiano prestato servizio specifico per almeno un anno scolastico nei licei musicali ordinamentali sulle discipline di Esecuzione e Interpretazione e Laboratorio di musica d’insieme, possono inoltrare apposita istanza di accantonamento sul posto o sulla quota oraria assegnata nell’a.s. 2013/14 o negli anni scolastici precedenti, purché abbiano presentato il modello B1 nel liceo di interesse. La domanda dovrà essere inviata direttamente al liceo musicale di interesse, entro il 5 settembre 2014; ciascun liceo musicale avrà cura di comunicare tempestivamente a questo Ufficio il numero di accantonamenti totali, all’esito dei quali si procederà secondo l’ordine di operazioni previsto dal c. 13, art. 6 bis dell’ipotesi di CCNI.
È opportuno precisare che, qualora il docente che aspiri alla nomina a tempo determinato nei licei musicali sulla disciplina di Esecuzione e interpretazione, Laboratorio di musica d’insieme, Teoria analisi e composizione, Storia della musica o Tecnologie musicali, abbia nel frattempo accettato una nomina fino al 30 giugno o al 31 agosto, non vi potrà rinunciare: pertanto i docenti aspiranti al liceo musicale, dopo aver valutato la disponibilità residua sulla disciplina di interesse, potranno accettare altre nomine a tempo determinato soltanto per un numero di ore compatibile con tale disponibilità, in modo che, una volta ottenuta anche la nomina sul liceo musicale, la quantificazione totale delle ore non risulti superiore a 18.

Distinti saluti.

Il dirigente
Luca Volonté

 

LV/rz

Referente: Roberta Zaccuri
roberta.zaccuri1@istruzione.it
02 574 627 278

Commenti

Utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia – docenti utilizzati e disponibilità residue – Liceo musicale “Grassi” (LC)

Direzione Generale
Ufficio VI – Personale della scuola
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 15170
Milano, 29 agosto 2014

Ai dirigenti degli Uffici Scolastici
Territoriali  della Lombardia

Ai dirigenti scolastici  degli istituti di ogni ordine e grado
statali e paritari  della Lombardia

 e, per loro tramite,  a tutti i docenti interessati   

Oggetto:  Utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia – Docenti utilizzati e disponibilità residue – Liceo musicale “Grassi” (LC)

Facendo seguito alla nota del 28 agosto 2014, prot. DRLO 14953, si diffondono nuovamente i nominativi dei docenti utilizzati sul liceo musicale “Grassi” (LC) e le ore rimaste disponibili, in quanto il precedente conteneva un refuso.
 Per quanto riguarda le operazioni di assegnazione delle ore residue, verranno a breve fornite ulteriori indicazioni.

Distinti saluti.

Il dirigente
Luca Volonté

Allegati

LV/rz

Referente: Roberta Zaccuri
roberta.zaccuri1@istruzione.it
02 574 627 278

Commenti

Commissione per l’espletamento delle attività di selezione per il Programma Pestalozzi di Formazione Continua – Candidature 2014

Direzione Generale
Ufficio I –
Affari generali, gestione dirigenti amm.vi e tecnici,
personale e servizi della direzione generale

Via Pola, 11 – 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

LV/ms
Tel. +39 02 574 627 213 – Email uff1-lombardia@istruzione.it

Commenti

Comparto scuola. USB P.I.-Scuola . Sciopero breve delle attività funzionali del personale docente durante il primo collegio docenti – prima ora di servizio del personale ATA

logo-pdf

Direzione Generale
Ufficio I –
Affari generali, gestione dirigenti amm.vi e tecnici,
personale e servizi della direzione generale

Via Pola, 11 – 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14999
Milano, 29 agosto 2014

Ai Dirigenti responsabili

degli Uffici dell’USR per la Lombardia

LORO SEDI

Ai dirigenti delle istituzioni scolastiche
statali di ogni ordine e grado
della Regione Lombardia                                                                                                                                                                  

Oggetto: Comparto scuola. USB P.I.-Scuola . Sciopero breve delle attività funzionali del personale docente durante il primo collegio docenti –prima ora di servizio del personale ATA , in Italia e all’estero, a tempo indeterminato e precario dal 1 settembre 2014 e successivi

Si informa che con nota MIUR n. 23629 del 26.08.2014, è stata resa nota la proclamazione, da parte della sigla sindacale USB P.I.-Scuola, delle seguenti azioni di sciopero:

a)    sciopero breve di un’ora delle attività funzionali all’insegnamento da parte del personale docente di ogni ordine e grado, da effettuarsi nella penultima ora del primo collegio docenti, così come determinato in fase di programmazione dai piani delle attività di ogni singola istituzione scolastica, a far data dal 1° settembre 2014 ;

b)   la prima ora di servizio di tutto il personale ATA in servizio in ogni istituzione scolastica nello stesso giorno del primo collegio docenti cosi come indicato nel punto precedente.

Le SS.LL. vorranno provvedere alla comunicazione di tale proclamazione alle istituzioni scolastiche fermo restando l’ obbligo di garantire i servizi essenziali. Le amministrazioni “sono tenute a rendere pubblico tempestivamente il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero, la durata dello stesso e la misura delle trattenute effettuate per la relativa partecipazione”

Dette informazioni dovranno essere acquisite , attraverso l’inserimento, il giorno stesso dello sciopero, nel sistema informativo (SIDI, menù “I tuoi servizi” – Area “Rilevazioni”, selezionando la voce “Rilevazione scioperi”) dei dati relativi all’astensione dal lavoro, al fine di consentire al Ministero di conoscere in tempi brevi il numero degli scioperanti.inserire testo.

Il dirigente
Luciana Volta

LV/cd

Referente
Carolina Damiani
Tel. +39 02 574 627 213 – Email uff1-lombardia@istruzione.it

Commenti

Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) – Avvio dell’anno scolastico

Direzione Generale
Ufficio I –
Affari generali, personale e servizi della direzione generale
Via Pola, 11 – 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14955
Milano, 28 agosto 2014

Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
Ai dirigenti degli istituti scolastici sede di CTP
Ai dirigenti scolastici dei CPIA

Oggetto:  Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) – Avvio dell’anno scolastico

Gentilissimi,
                         come vi è già noto, in Lombardia sono stati costituiti 19 CPIA, da attivare a partire dal 1° settembre 2014. Contemporaneamente cesseranno di funzionare gli attuali CTP.

Pertanto, e per favorire l’avvio dell’anno scolastico 2014/2015, si comunica che:

  • 5 dirigenti scolastici sono stati nominati in sedi CPIA con decreto USR Lombardia del 24 luglio 2014, n. 1252 nell’ambito delle operazioni di mobilità regionale, mentre ulteriori 6 dirigenti sono stati nominati con decreto USR Lombardia del 27 agosto 2014, n. 1299 nell’ambito delle operazioni di assegnazione sedi ai dirigenti scolastici neo immessi in ruolo. Le sedi attualmente libere saranno assegnate in reggenza entro il 31.08.2014;
  • i singoli Ambiti Territoriali dovranno provvedere ad incaricare i DSGA entro il 31.08.2014;
  • i posti docenti e ATA tuttora disponibili dovranno essere coperti con personale a tempo indeterminato dai singoli Ambiti Territoriali entro il 31.08.2014 o,  residualmente, anche in data successiva con personale a tempo determinato;
  • il personale docente ed ATA, assegnato ai singoli CTP o agli istituti scolastici che erogano percorsi di primo ciclo presso strutture carcerarie, già aggregati nei CPIA con delibera di Regione Lombardia del 30.06.2014, n. 5824, dovrà assumere servizio in data 01.09.2014 presso la sede amministrativa del CPIA. Laddove, per qualsiasi ragione, la sede del CPIA non fosse agibile, il personale dovrà assumere servizio presso la sede del CTP di assegnazione. Gli ambiti Territoriali provvederanno averificare le singole situazioni e ad informare il personale coinvolto;
  • per la gestione amministrativa contabile dei Centri si applicano le norme del D.I. 44 del 01.02.2001, e successive modificazioni;
  • il riscontro di regolarità amministrativa e contabile presso i CPIA viene effettuato dai revisori dei conti nominati nell’ambito revisorile di istituzioni scolastiche già sede di revisione;
  • le relative risorse finanziarie ed i codici meccanografici saranno, a breve, assegnate direttamente dal MIUR;
  • in attesa delle elezioni degli organi collegiali dei CPIA, gli Ambiti Territoriali provvedono alla nomina
    dei Commissari straordinari.

L’Ufficio si riserva di fornire ulteriori indicazioni ove necessario.

 

Il Vicedirettore
Luciana Volta

 Allegati

LV/mg

Referente:  Maria Galperti
tel 02 574 627 251
E-mail maria.galperti@istruzione.it

Commenti

Disponibilità reggenza temporanea dell’Istituto Comprensivo “A. Massazza – Mede” di Mede (PV)

 Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14944 del 28 agosto 2014

Ai dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado della Lombardia
e, p.c.  Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
e, p.c. alle OO.SS. Area V della dirigenza scolastica

Oggetto:  A.S. 2014/15 – Disponibilità reggenza dell’ Istituto Comprensivo “A. Massazza – Mede” (Cod. Mecc. PVIC80400C) di Mede (PV)

Si comunica che è disponibile, per incarico di reggenza, l’istituzione scolastica sotto elencata:

ISTITUTO COMPRENSIVO “A. MASSAZZA – MEDE”, Codice Meccanografico: PVIC80400C, Corso Italia, 35 – 27035 Mede (PV) dal 01.09.2014 e fino a tutto il 09.11.2014.

Il Direttore Generale, in caso di non disponibilità da parte dei Dirigenti Scolastici, ai sensi dell’ art. 19 del CCNL Area V dell’11 aprile 2006, conferirà d’ufficio l’incarico di Reggenza.

Le disponibilità devono pervenire entro il 29/08/2014 ore 12.00, utilizzando l’allegato modello, all’indirizzo e-mail: uff7-lombardia@istruzione.it.

Il dirigente
Morena Modenini

Allegato

MM/ag

Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Referente
Caterina Ficara
Email caterina.ficara@istruzione.it
tel. 02 574 627 326 Fax 02 574 627 246

Commenti

Utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia – docenti nominati e ore rimaste disponibili

Direzione Generale
Ufficio VI – Personale della scuola
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 14953
Milano, 28 agosto 2014

Ai dirigenti degli Uffici Scolastici
Territoriali  della Lombardia

Ai dirigenti scolastici  degli istituti di ogni ordine e grado
statali e paritari  della Lombardia

 e, per loro tramite,  a tutti i docenti interessati   

Oggetto:  Utilizzi annuali del personale con contratto a tempo indeterminato sui posti di discipline musicali nei licei musicali della Lombardia – Docenti utilizzati e disponibilità residue

Facendo seguito alle operazioni di utilizzazione sulle discipline musicali nei licei musicali della Lombardia, effettuate da questo Ufficio in data 27 agosto 2014, si diffondono i nominativi dei docenti individuati e le ore assegnate per ciascuna disciplina.
Per quanto riguarda le operazioni di assegnazione delle ore rimaste disponibili, verranno a breve fornite ulteriori indicazioni.

Distinti saluti.

Il dirigente
Luca Volonté

Allegati

LV/rz

Referente: Roberta Zaccuri
roberta.zaccuri1@istruzione.it
02 574 627 278

Commenti

Rettifica elenco sedi incarichi di reggenza istituzioni scolastiche annuali e temporanee a.s. 2014-2015

 Direzione Generale
Ufficio VII – Dirigenti Scolastici
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14810 del 28 agosto 2014

Ai dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado della Lombardia
e, p.c.  Ai dirigenti degli Ambiti Territoriali
e, p.c. alle OO.SS. Area V della dirigenza scolastica

Oggetto:  Rettifica elenco sedi incarichi di reggenza istituzioni scolastiche annuali e temporanee a.s. 2014-2015.

        

         Facendo seguito alla comunicazione prot. n. 14789 del 27/08/2014, si rettifica l’elenco allegato come segue:

sede non disponibile

MB

BRUGHERIO

ISTITUTO COMPRENSIVO

MIIC8AM00N

IC FILIPPO DE PISIS/BRUGHERIO

VIA VITTORIO VENETO 54

 

sedi disponibili per reggenza annuale

MB

LIMBIATE

ISTITUTO COMPRENSIVO

MIIC8GA00D

F.LLI CERVI

Via F.lli Cervi 6

SEDE DS IN PPS

MB

VIMERCATE

ISTITUTO SUPERIORE

MIIS053004

VANONI

Via Adda, 6

SEDE DS IN PPS

 

Il dirigente
Morena Modenini   

Allegato

MM/mrdn

Ufficio VII – Dirigenti
Tel. 02 574 627 302

Commenti

Proposte didattiche del Museo Interattivo del Cinema di Milano per l’anno scolastico 2014-2015

 Direzione Generale
Ufficio IV – Rete scolastica e politiche per gli studenti
Via Pola 11, 20124 Milano
Posta Elettronica Certificata: drlo@postacert.istruzione.it

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14807 del 27 agosto 2014

Ai dirigenti degli ambiti territoriali
Ai dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado 

Oggetto:  proposte didattiche del Museo Interattivo del Cinema di Milano per l’anno scolastico 2014-2015

Si rendono note le proposte didattiche, per l’anno scolastico 2014-2015, del Museo Interattivo del Cinema di Milano (un
progetto di Regione Lombardia e Fondazione Cineteca Italiana), che si inseriscono nel Protocollo d’Intesa firmato tra
l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e la Fondazione Cineteca Italiana (Prot. MIUR AOO DRLO R.U. 12580 del
07/07/2014).

Il Museo Interattivo del Cinema di Milano (MIC) propone agli studenti percorsi di conoscenza ed esperienza, creati ad
hoc, sulla base dell’età e delle aree di interesse da approfondire, con materiali storici degli archivi, postazioni interattive e
specifici laboratori che permettono di sperimentare i mestieri del cinema (montatore, doppiatore, regista),con la
condivisione in tempo reale dei propri lavori anche on line, grazie al canale YouTube e alla pagina Facebook dedicata.
Le proposte formative rivolte sia agli insegnanti che agli studenti sono consultabili nel programma dettagliato allegato
(allegato 1).

Nell’ambito del Festival Piccolo grande Cinema 2014, Cineteca Italiana e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
lanciano inoltre il progetto di formazione culturale/orientamento professionale Giuria Specializzata Scuole PGC 2014.
Il progetto darà la possibilità a 13 ragazzi del secondo biennio e ultimo anno delle scuole secondarie superiori della
Lombardia di costituire la Giuria Specializzata che giudicherà i film selezionati per il Concorso CineCineMondo 2014,
nell’ambito del Festival Piccolo grande Cinema, e di partecipare al seminario di orientamento professionale che si terrà
dal 27 al 31 ottobre 2014, presso il MIC-Museo Interattivo del Cinema (allegato 2).Il bando relativo al suddetto progetto
sarà pubblicato in una comunicazione successiva sul sito dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia.

Il Piccolo grande Cinema è il festival per le scuole e le famiglie di Cineteca Italiana/MIC-Museo Interattivo del Cinema,
che prevede appuntamenti ed esperienze per rendere il mondo del cinema più vivo e vicino, per scoprire film inediti in
anteprima da tutto il mondo e partecipare a laboratori di cinema ed eventi specifici (allegato 3).

Vista la rilevanza delle iniziative si pregano le SS.LL. di volerne dare la massima diffusione.

Si ringrazia per la consueta collaborazione.

Il dirigente
Marina Attimonelli  

 Allegati

MA/sc
Referente: Simona Chinelli
schinelli70@gmail.com
02 574 627 322

Commenti

« Articoli precedenti

Ambiti territoriali (link esterni)

http://www.istruzione.lombardia.gov.it/wp-content/plugins/wp-accessibility/toolbar/css/a11y-contrast.css